Hi-Design Italienisches Mosaik
von Silvia Jencinella

home_upholsterer_play
PERCHÉ NON FAREMO UN MOSAICO PER TE

La tua location è adeguata?


Non è possibile installare uno dei nostri mosaici dovunque. Scopri se la tua location è adatta.

Book Cover

Dal mio libro «COME GLI DEI» - Cap.5, "Eliminiamo un po' di dubbi", 5.2, "Non è per tutti"

«Soprattutto per i mosaici architetturali: il luogo, o come viene chiamata oggi, la "location" deve essere adeguata.

Va fatto un sopralluogo accurato per verificare non solo l’adeguatezza tecnica della struttura, ma anche l’adeguatezza stilistica, la posizione, l’arredamento circostante, gli accessori, l’illuminazione naturale e artificiale e altre caratteristiche legate all’armonia del luogo nel suo complesso.

Può capitare che la location non sia adatta a ospitare un mosaico artistico; di volta in volta si valuterà la possibilità di procedere con delle modifiche strutturali o accessorie, e talvolta può capitare che la location sia talmente inadeguata da ottenere un gentile ma deciso rifiuto da parte dell’atelier di mosaico a eseguire l’opera.»

Clicca qui per verificare se sei uno degli eletti, che possono arricchire la propria residenza con il massimo nella decorazione di lusso.

DUE PAROLE CON...

Andrea Langhi, Architetto
(Andrea Langhi Design)

[...]La ricerca che faccio è brand oriented nel senso che preferisco comunicarla in modo fisico e non soltanto a parole. Le parole sono uno strumento di posizionamento, il design è un altro strumento e devono comunicare la stessa cosa. Questo mi permette di lavorare su progetti molto differenti tra loro e di fare cose che possono essere anche apparentemente in concorrenza, analoghe ma, attraverso il mio design, posso aiutare entrambi ad avere la propria identità. .

In questo caso non si riconosce l’architetto che ci sta dietro. E di nuovo, siccome un architetto è egocentrico metterebbe questo aspetto al centro, cosa che invece io metto in fondo; ritengo in questo modo di fare l’interesse del mio cliente.

Leggi l'intervista completa, e molto altro in più, nel Simposio degli Immortali, il circolo esclusivo per gli amanti del vero mosaico artistico!
Andrea Langhi
 
TESTIMONIANZE

I nostri clienti dicono di noi

  • Un mosaico è sempre più che soltanto la somma delle sue parti e questo vale in particolare per l'opera Nostra Signora degli Eremiti di Silvia Iencinella. Esprime il fatto che per amore della perfezione dobbiamo prenderci cura dell'individuale e proteggere la molteplicità. Soltanto allora si apre la nostra visione dell'immagine reale, e solo allora comprendiamo come l'integrazione di diversi elementi sia un arricchimento. Questo ci risulta particolarmente evidente nel vedere in quale contesto politico e geografico il quadro oggi si trova, e splende, in Nazareth nel cuore del Medio Oriente. Possa questa speranza, rappresentata dal mosaico, diventare un giorno realtà anche per gli abitanti di questa regione. La molteplicità di persone, culture e visioni del mondo non è un pericolo, ma un vantaggio. Una speranza che ora mi accompagna quotidianamente, con il segnalibro con l'immagine del mosaico, che ho ricevuto da Padre Gottfried.
    Dr. Andreas Baum - Ambasciatore della Confederazione Svizzera in Israele 2012-2016
  • Ho conosciuto Silvia Iencinella e Stefano Toria per un puro caso, anzi Stefano lo avevo già conosciuto in virtù di una collaborazione durante il suo lavoro precedente.

    Successe che nella casa di mia madre, piano nobile di un palazzo gentilizio dei primi dell’800, venne una troupe cinematografica a girare un film per circa un mese. La parte di rappresentanza di questa casa è composta da tre ampi saloni, circa 150 mq, interamente pavimentati da mosaico dell’epoca ( anche se totalmente e meticolosamente restaurato nel corso degli anni ), mosaici che però durante la lavorazione vennero parzialmente, ma vistosamente danneggiati.

    Così fu necessario cominciare a chiedere preventivi in giro (la loro assicurazione avrebbe ovviamente liquidato tutto), ma non fu semplice reperire artigiani di alta levatura; alla fine mi trovai a scegliere tra un affermato maestro mosaicista e Silvia….il suo sorriso fu la prima cosa che mi conquistò, ma poi seguirono precisione, professionalità e puntiglio, nella stesura del preventivo. Mi convinse subito, al di là dei numeri, lei come persona, per quello che trasmetteva in termini di umanità e di serietà: il lavoro fu suo e mai scelta fu più azzeccata.

    Al di là del lavoro che fu eseguito a regola d’arte, trovando sempre le soluzioni anche da un punto di vista costi/benefici più adeguate, fu il piacere di aver trovato una persona autentica che col tempo divenne un’amica vera, con conseguente dispiacere quando lei con la sua famiglia decise di lasciare Orvieto, alleviato solo dal saperli felici e realizzati nella loro nuova dimora.

    Per tutto il resto c’è internet che ci avvicina,,,

    Alessandra Belcapo
  • Ad Einsiedeln siamo stati profondamente toccati dalla Madonna degli Eremiti per Nazareth; che splendore, che fuoco, commovente – semplicemente splendida e maestosa. Silvia dimostra qui un gran talento artistico e manuale! Possa questa preziosità testimoniare il nostro legame con la Madonna e il luogo di nascita di Gesù.
    H. F. - Imprenditore
  • Grazie al mosaico della Madonna di Einsiedeln ho potuto conoscere più da vicino il lavoro di Silvia Iencinella, e stimarlo ancora di più.

    Un lavoro minuzioso e preciso, che dimostra al tempo stesso forti sentimenti e una sincera dedizione alla rappresentazione della Madre di Cristo.

    Silvia è riuscita a creare un ponte tra la visione religiosa di questa immagine e la rappresentazione moderna e simbolica.

    Anche i suoi lavori moderni sono veramente molto notevoli.

    Alessandro Wildisen - Chirurgo
  • Con grande soddisfazione guardo l'opera che ho commissionato all'inizio del 2014 a Silvia Iencinella di Knonau. L'artista ha creato per Nazareth un'opera d'arte unica e meravigliosa. Una parte di cultura svizzera per la Terra Santa! I benefattori e le benefattrici di Svizzera e Liechtenstein possono rallegrarsi, essere proprio fieri, che un'opera così maestosa sia stata creata a casa nostra per la casa di Gesù.

    Come Commissario Francescano della Terra Santa per Svizzera e Liechtenstein mi rallegro in modo particolare per quest'opera così ben riuscita.

    p. Gottfried Egger ofm - Francescano
  • Dalla proposta di procedura con la dichiarazione dei materiali, per tutto l'effettivo lavoro di restauro, fino al rapporto di lavoro ultimato Musiv'Arte ha condotto un dialogo aperto e trasparente sulle misure da adottare - e nella protezione dei monumenti questa è una condizione centrale per una collaborazione ben riuscita. Il lavoro di Musiv'Arte ha dato impressione di stima e responsabilità verso l'opera storica; la collaborazione e lo scambio di informazioni su questioni tecniche e etiche della conservazione sono risultate un arricchimento reciproco.
    Roger Strub - Ufficio Cantonale per la Protezione dei Monumenti, Cant. ZH
  • Ho collaborato con Silvia Iencinella e Stefano Toria in merito ad un progetto per l'università delle tre età (UNITRE) a Lucerna.

    Subito sono stata impressionata dalla serietà, professionalità dei referenti e piacevolmente colpita dall'entusiasmo nella loro partecipazione a questo progetto.

    Silvia si è adeguata alla logistica, non proprio ottimale di dove si svolgeva il corso. Ha modificato il locale in modo funzionale per i nostri studenti.

    Stefano ha dato il suo prezioso aiuto essendo sempre presente e attento alle necessità degli allievi e del corso.

    Allievi di diversa provenienza ed età ma Silvia e Stefano hanno fatto in modo che queste persone fossero motivate a conoscere la bellissima arte che è il mosaico.

    Ogni lezione era un entrare in se stessi tramite il lavoro manuale dell'intaglio e dell'assemblamento, una sorta di meditazione e nello stesso tempo era un sentirsi immersi nella cultura italiana.

    Tra i corsi proposti, quello del mosaico è sicuramente tra quelli rimasti impressi nella memoria grazie alla professionalità e la motivazione data dagli insegnanti.

    Laura Wildisen Marchese
  • Nel 2014 Silvia ha gentilmente accettato di aiutare i miei studenti internazionali della 2/3 classe a realizzare un grande mosaico murale. Silvia ha veramente apprezzato il lavoro coi bambini; è stata una maestra paziente e gentile e gli studenti si sono immediatamente trovati a loro agio nell'imparare da lei e lavorare con lei.

    Il progetto era un'impresa enorme e non avrebbe mai potuto essere completato senza l'impegno e la competenza di Silvia. Non è soltanto un'artigiana di primo livello, ma le è anche riuscito di equilibrare i diversi interessi e suggerimenti dei bambini e della scuola. Il mosaico era un progetto dell'intera classe, e i disegni sono stati ideati dai bambini. Silvia ha contribuito a riprodurli abilmente e uniformarli in un tutto intero. Sotto la sua guida, gli studenti hanno poi accuratamente posato le tessere, in uno schema che massimizza lo spazio senza dare l'impressione che l'opera voglia dominare. Inoltre, l'attenta pianificazione che si legge dietro all'utilizzo della texture e la natura tridimensionale del globo danno l'impressione che il mosaico prenda vita. Infine, in tutto lo svolgimento del progetto Silvia non ha mai perso di vista la sicurezza dei bambini e l'opera risultante è assolutamente sicura e anzi sembra invitare a toccarla.

    Consiglio vivamente di rivolgersi a Silvia per qualsiasi progetto di mosaico, e sono estremamente grata che abbia accettato di aiutarci con il nostro progetto. È stata un'esperienza che gli studenti non dimenticheranno mai, e l'opera stessa è una splendida commemorazione di un lavoro di squadra.

    Christina Iten - Insegnante, The International School of Central Switzerland
Silvia Jencinella

Silvia Jencinella (Art director).ha dato avvio al proprio curriculum professionale conseguendo un diploma in Grafica Editoriale e Pubblicitaria presso l'Accademia Altieri a Roma. In seguito si è formata presso alcuni tra i maggiori mosaicisti viventi, i quali hanno plasmato la sua tecnica e alla sua arte.

Con la fondazione di Musiv'Arte (dal giugno 2018 MosArtek GmbH), Silvia ha dato forma d'impresa a un talento che aveva manifestato già nell'infanzia, come si vede in un «Cristo benedicente» (dalla Basilica di S. Marco a Venezia), in mosaico di carta, realizzato all'età di 9 anni.

Silvia Jencinella è un'artista cristiana, che si attiene nella propria arte ai principi del rispetto e della dignità propria e di altri. Musiv'Arte non accetta commesse dal contenuto offensivo, allusivo, blasfemo, erotico etc.

Stefano Toria

Stefano Toria (Marketing e Rapporti coi clienti). dopo la laurea in Economia e Commercio si è occupato per oltre quarant'anni di informatica, comunicazioni e marketing.

La sua esperienza professionale comprende sicurezza, consulenza e formazione; i suoi hobby e interessi hanno sviluppato le sue abilità manuali, grazie alle quali il suo contributo si estende al supporto tecnico con i leganti e la rifinitura delle opere dell'atelier.


Virginia Zanotti

Virginia Zanotti (Mosaic artist) “. Sono nata a Cesena, in Italia ...non troppo lontano da Ravenna, città del mosaico per eccellenza. Da sempre innamorata dell'arte sotto ogni forma, mi sono avvicinata al mosaico nel 2004 quasi per caso (anche se al caso non credo) e da li non son più riuscita a separarmene: grazie a questa tecnica espressiva ho trovato la mia dimensione, mi ha dato modo di lavorare, vivere, viaggiare e conoscere persone che come tante piccole tessere formano il mosaico della mia vita.

Perennemente in ricerca e sperimentazione mi sto orientando all'uso del mosaico come mezzo di espressione profonda e autoindagine con l'obiettivo di far conoscere e amare questa antica arte che fu definita non a torto «Pittura per l'eternità» (G. Vasari, 1568)”

Germana Brizio

Germana Brizio(Editor) “.Dopo la maturità classica ho studiato pittura all'Accademia di Belle Arti a Roma, diplomandomi insegnante d'arte.

La mia produzione si estende su stili, tecniche e materiali diversi, tra cui pittura, scultura, poesia e installazioni. Le mie opere fanno parte di collezioni internazionali, ad esempio un dipinto di 3x2m. sulla facciata della Chiesa di S. Ignazio a Roma, e la pala d'altare nella chiesa "Mater Penitentia" a Tirana in Albania.

Le mie opere sono censite in cataloghi e riviste d'arte, nell'Enciclopedia di Arte Italiana Contemporanea (vol. IX) ed. La Ginestra 1979, e nell'annuario Art Diary Italia dal 1991.

LE ORIGINI DI MOSARTEK

La nostra storia


In 17 anni si può fare un viaggio davvero interessante. Si incontrano tante persone, si visitano luoghi e si imparano nuove cose. Talvolta si inciampa in qualche difficoltà, talvolta la stanchezza si fa sentire e l’incertezza ci fa domandare: «ma chi me lo ha fatto fare?!» «ma non sarebbe stato meglio se fossi rimasta dov’ero, al sicuro, dove conoscevo già tutto e non c’erano imprevisti, situazioni difficili da risolvere…?»

Rebranding

 

Sì certamente, poi però si fanno i conti con la noia, la penosa routine e un senso di pesantezza che spegne corpo e mente. E allora via! Si prosegue nell’avventura sapendo che i dubbi torneranno sempre e che la tentazione di fermarci, e darci degli stupidi per aver intrapreso un viaggio simile, non ci abbandonerà mai. Mi sento così in questi ultimi 17 anni, piedi e caviglie gonfie per i tanti chilometri percorsi e sono ancora in viaggio.

Nel mio bagaglio ho accumulato dei tesori preziosi, inestimabili. Ho conosciuto tante persone, con qualcuna mi sono anche scontrata, e tutte mi hanno lasciato qualcosa in dono. Ogni tanto mi fermo per tirare il fiato e per fare il bilancio del mio percorso fino a quel momento. Ad ogni sosta lascio un segno sulla strada, e le persone che ho incontrato, passandoci riconoscono che sono stata lì per un po’.

Il mio viaggio inizia nel 2000 quando incontro il mio primo Maestro di mosaico. Succede quasi per caso - tempo dopo capisco che non è affatto così, come sto scrivendo nel mio prossimo libro – reduce come sono dal mondo dell’amministrazione aziendale, dell’informatica e della grafica. Per cinque anni mi esercito da sola, con accanto i miei libri sui mosaici storici e le tecniche più disparate. Chiamo il mio piccolo laboratorio nel garage di casa: Mosaici Artigianali. Il viaggio prosegue.

Orvieto

Tra un fallimento e un momento di euforia, tra lo sconforto per una malta collassata e la gioia di una sequenza di tessere ben assortita, nel 2005 apro il laboratorio in pieno centro storico di Orvieto: Musiv’Arte.

Rimango ad Orvieto due anni, nei quali affino la tecnica grazie a Maestri che mi vado a cercare in giro per mezza Europa. Arriva il momento di ripartire, altra tappa. È il 2007; arrivo in Svizzera nel canton Zurigo con tutto il mio bagaglio e riapro il laboratorio in una deliziosa Bauernhaus costruita 200 anni fa, e ottimamente restaurata da poco.

Da allora con Musiv’Arte il viaggio si fa sempre più interessante, tra nuovi Maestri, nuove tecniche, materiali pregevoli e persone brillanti. Sono passati 10 anni dall’ apertura di Musiv’Arte nel 2005, festeggio con clienti, famiglia e conoscenti.

Altri due anni passano ed è il momento di mettersi in linea con i tempi, dando un nuovo nome al mio viaggio: MosArtek e con sé porta nuove avventure, nuovi compagni di avventura e nuovi orizzonti. In termine tecnico si chiama Rebranding, io lo chiamo: un abito nuovo di zecca per uno stagionato cuore italiano.

PER SEMPRE!

Garanzia


Le nostre opere sono tutte coperte da una garanzia a vita. Insieme alla tua opera ti consegniamo tre documenti molto importanti:
  • il certificato di origine, che identifica e descrive l’opera, con la data, la firma dell’artista, e un codice univoco;
  • le istruzioni per la pulizia e manutenzione, perché l’opera sia sempre splendida come il giorno in cui l’hai ricevuta;
  • il certificato di garanzia.
Quest’ultimo ti assicura che noi rimarremo sempre a tua disposizione, in qualsiasi momento, per qualsiasi problema si dovesse verificare nella tua opera. La passione e l’amore che mettiamo in tutte le nostre realizzazioni, ci fanno pensare che le nostre opere dureranno in eterno: sì, proprio come oggi noi andiamo a Ostia Antica, Ravenna o alla Villa del Casale in Sicilia, e osserviamo i lavori prodotti duemila anni fa dai nostri colleghi di allora. In caso di difetti nei materiali, nei leganti, nei supporti, chiamaci subito: provvederemo a risolvere il problema a nostre spese. La garanzia non copre quanto segue:
  • i danni prodotti deliberatamente, o comunque per l’azione diretta dell’uomo (es. uso di materiali di pulizia aggressivi in difformità dalle istruzioni fornite)
  • l’uso dell’opera in modo diverso da come stabilito quando ci è stata commissionata (es. opera realizzata per interni, poi collocata all’aperto; oppure mosaico da parete collocato a pavimento)
  • danni di terzi e da eventi naturali (es. automobile che urta contro l’opera; terremoto)
In ogni caso non esitare a contattarci: valuteremo il danno, e ti faremo l’offerta più vantaggiosa possibile per riportare l’opera alla sua originale bellezza.